LAMEZIA TERME(Catanzaro): Lamezia Terme - In occasione della Tredicesima Giornata del Contemporaneo indetta dall’AMACI per sabato 14 ottobre, l’Associazione Culturale Aleph Arte dà seguito a Un’Opera, il progetto curatoriale inaugurato nel 2010 e giunto alla sua VIII edizione, che prevede di volta in volta l’esposizione di un’unica opera d’arte privilegiandone l’intima fruizione. Per questa edizione, a cura di Silvia Pujia, Aleph Arte presenterà il Museo Conviviale di Sensibili alle foglie, diretto da Nicola Valentino, che raccoglie e custodisce opere nate nei luoghi della reclusione e nelle solitudini estreme, carceri, istituzioni psichiatriche, case di cura.

Nel corso della serata l’art director, Nicola Valentino, illustrerà il progetto di Museo Conviviale dell’arte ir-ritata di cui sarà possibile visionare una selezione di opere adottabili. Contestualmente sarà presentato, alla presenza dell’autore, L'arte ir-ritata il volume di Nicola Valentino edito da Sensibili alle foglie nel 2017.

“Si tratta - spiegano gli organizzatori in una nota - del primo Museo Conviviale dell’arte ir-ritata che raccoglie e custodisce documenti nati nei luoghi della reclusione e nelle solitudini estreme, quali carceri, istituzioni psichiatriche, case di cura per anziani. Opere libere da condizionamenti culturali e sociali perché eseguite da persone in posizione di marginalità e che operano al di fuori dalle norme estetiche convenzionali unicamente per prendersi cura di sé e reagire ai meccanismi di repressione e alienazione istituzionale. Il Museo Conviviale dell’arte ir-ritata propone una nuova idea di museo come spazio di ricerca diffuso e partecipato, la cui collezione si disseminerà capillarmente, attraverso il sistema dell’adozione, su tutto il territorio nazionale e internazionale. E conviviale appunto, perché fondandosi su tale percorso partecipativo potrà essere fruito pubblicamente presso le abitazioni private e i centri culturali che hanno aderito al progetto, nella prospettiva di una Casa dell’arte ir-ritata che esponga in maniera permanente l’intero patrimonio artistico acquisito”.

In tal modo, adottando un’opera, l’Associazione Culturale Aleph Arte intende unirsi al progetto diffuso di valorizzazione dell’arte ir-ritata, della creatività come risorsa vitale che per convenzione non trova posto nel sistema artistico ufficiale per il quale produrre arte è solo una capacità e non invece un’esigenza della natura umana. L’opera adottata da Aleph Arte è Una coppia che si abbracciano e si baciano di Giordano Gelli. L’opera sarà esposta al pubblico per un intero anno presso la sede di Lamezia Terme e sarà visibile su appuntamento durante gli orari di apertura.