I CONSIGLIERI DI MINORANZA
CONSIDERATO CHE:
- a causa della pandemia provocata dal COVID 19 si è determinata una grave crisi economico-finanziaria che ha coinvolto non solo le fasce più deboli della popolazione, ma anche quanti svolgevano un lavoro autonomo o attività economiche e commerciali;
- tale situazione rischia non solo di aumentare il livello di povertà, ma anche di impedire la ripartenza di tante attività e la chiusura di tanti piccoli negozi;
- a rischio sono soprattutto i Comuni situati nelle aree deboli del paese ed in particolare in quelle interne e montane;
RITENUTO CHE:
- le risorse stanziate dallo Stato e dalla Regione non sono sufficienti a dare le necessarie risposte;
- Il Comune non può limitarsi alla gestione degli interventi finanziati ma deve definire autonome ed immediate iniziative a favore dei cittadini che si trovano in condizioni di assoluto bisogno;
- Gli amministratori del Comune di Petronà (Sindaco, Assessori e Consiglieri) al pari di tanti loro colleghi di altri comuni devono essere di esempio per l’intera collettività;

DECIDONO:
- di rinunciare dalla data di insediamento del Consiglio comunale e fino al 31 dicembre 2020, al gettone di presenza loro spettante;

INVITANO:
- i Consiglieri di MAGGIORANZA a fare la stessa cosa ed il Sindaco e gli Assessori a rinunciare alla loro indennità per il periodo giugno-dicembre 2020;
CHIEDONO CHE:
- il pagamento dei tributi relativi al servizio idrico e alla raccolta differenziata Porta a Porta dei rifiuti per l’anno 2020, sia differito di un anno;
- sia data immediata attuazione al “Regolamento per il Servizio di Cittadinanza Attiva, l’Amministrazione Condivisa e la Cura e Rigenerazione dei Beni Comuni”, contenente il cosiddetto “BARATTO AMMINISTRATIVO”, approvato dal Consiglio Comunale nell’anno 2015.
Vincenzo Mazzei Giovanni Capellupo Manuela Mazzei