VALLEFIORITA: E' morto improvvisamente a Vallefiorita, cittadina dove era nato e dove viveva, Grazioso Manno ex presidente del Consorzio di bonifica Ionio Catanzarese e dell'Unione regionale delle bonifiche (Urbi). Avrebbe compiuto 67 anni il prossimo 23 novembre. Imprenditore agricolo e' stato presidente del Consorzio Ionio Catanzarese dal 2009 al 2019 e consigliere nazionale di Coldiretti, vice presidente regionale dell'organizzazione agricola e presidente dell'Associazione per la divulgazione in agricoltura(Agris). E' stato anche dirigente provinciale e regionale della Dc, consigliere comunale, consigliere della Comunita' Montana e dell'Unita' Sanitaria Locale. All'interno del mondo dei Consorzi di bonifica e' stato consigliere Snebi (Sindacato nazionale Enti di Bonifica), Consigliere Nazionale dell'Anbi (Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni) dal 1997 al 2012 per cinque mandati consecutivi. Presidente Urbi Calabria dal 1997 a 2012 si e' poi dimesso volontariamente. "La notizia della scomparsa di Grazioso Manno, storico Presidente del Consorzio di Bonifica e dell'Urbi Calabria - e' scritto in una nota del Consorzio catanzarese - e' giunta inaspettata. Sembrava impossibile visto che fino a qualche giorno prima augurava, come solo lui sapeva fare, felicita', armonia dialogo sempre con una sorprendente liberta' interiore, coniugata con un coraggio disarmante ma certosino.  E' stato una persona straordinaria, un mentore e un maestro capace di stimolare, incoraggiare e valorizzare ogni idea dei suoi interlocutori, ma anche, quando c'era in gioco il destino della Calabria e delle persone, di prendere decisioni precise e fulminanti. Era un conoscitore attento delle dinamiche sociali ed economiche - riporta ancora il testo - che sapeva incarnare nella sua attivita'. Il Consorzio ad iniziare dal presidente Borrello, agli amministratori e a tutto il personale lo vogliono per adesso, ricordare cosi'. Ci saranno momenti e occasioni per ricordarlo e celebrarlo adeguatamente, perche' ha insegnato molto a tutti. Le lacrime e la commozione in questo momento prevalgono. Ciao Grazioso, grande presidente e amico".