Quest’anno, dal 10 al 31 maggio, lo Special Olympics si terrà, a causa del necessario distanziamento sociale richiesto dalle prescrizioni governative per la pandemia da covid-19, in Smart Games al fine di dare, agli atleti disabili e alle loro famiglie, l’opportunità di giocare da casa, cimentandosi in 20 sport differenti: Atletica, Badminton, Basket, Bocce, Bowling, Calcio, Canottaggio, Karate, Ginnastica, Golf, Nuoto, Equitazione, Pallavolo, Racchette da neve, Rugby, Snowboard, Tennis, Tennistavolo, gare di sport unificato in tutte le discipline ed esibizioni di Young Athletes Program e di Motor Activity Program. Tutto ciò con appositi esercizi elaborati dallo staff tecnico nazionale di disciplina del Movimento e messi a disposizione su una Playlist Youtube.

Un modo per affermare ancora la dimensione inclusiva del gesto, e, pure, non a caso, il ruolo importante della didattica a distanza per i diversamenti abili. Lo ha comunicato, annunciando la manifestazione, Mariella Greco, Direttore provinciale Special Olympics Team Cosenza e riferimento area scuola per la Calabria – facente parte dei coordinamenti promotori – sottolineando, contestualmente, la portata sociale ed educativa della manifestazione.