Agrigento ieri mattina è stata proclamata ufficialmente dal ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano Capitale Italiana della Cultura per il 2025. Un traguardo mai raggiunto prima, nonostante gli autorevoli e qualificati tentativi fatti negli anni passati. La notizia ha fatto esplodere di gioia, ha commosso; uno storico evento che raccoglie tanta speranza e sogni di valorizzare la terra siciliana e questa città. Bisognerà lavorare con impegno, per predisporre tutti gli interventi necessari a realizzare il grande progetto di far decollare questo territorio.

Per stamani, 1 aprile, alle ore 10 è stato indetto un incontro nel Foyer del Teatro Pirandello per illustrare i dettagli della vittoria e per anticipare le prossime iniziative, prima fra tutte una grande festa in piazza per celebrare la conquista. Il progetto di candidatura si è ispirato ai 2600 anni di storia della città siciliana, inoltre, guarda alle persone che racconteranno il progetto di futuro, di visione della città e del rapporto con il territorio circostante, definita da Pindaro "la più bella fra le città dei mortali". Essa offre un vero e proprio viaggio che non si può raccontare ma si può solo vivere; tanta storia fatta di leggenda ma anche di elementi che si mischiano sapientemente: Aria, Acqua, Terra e Fuoco. Agrigento si vive metaforicamente ed ogni suo angolo, parla agli occhi del cittadino stesso e del turista.

Il titolo di Capitale italiana della cultura è conferito per la durata di un anno. La prima città ad aggiudicarsi il riconoscimento fu Mantova nel (2016), poi Pistoia (2017), Palermo (2018) e Parma nel (2020), prorogato anche nel (2021) a causa della pandemia. Lo scorso anno Procida, nel (2023) Bergamo e Brescia. Nel (2024) sarà Pesaro. Sono i ricchi patrimoni culturali dei territori legati a proposte innovative e di valorizzazione, con una giuria ad hoc ad attribuire la vittoria, questo è un chiaro segno che l'Italia è una superpotenza culturale e, dobbiamo essere orgogliosi delle nostre città e dei nostri territori i quali, vanno custoditi e usati strategicamente per il turismo che genera ricchezza in tutti i sensi.


Aprile, 01 2023

Manuela Molinaro

Redazione Centro Calabria News